Cosa vedere alle Whitsunday Islands

cosa vedere alle Whitsunday islands

Le Whitsunday Islands sono un arcipelago di 74 isole, situato nella regione del Queensland al largo di Arlie Beach. Famose per la spiagge dalla sabbia bianchissima queste isole sono per lo più disabitate e caratterizzate da una ricca foresta tropicale nella quale potrai scorgere numerose specie di animali, alcuni dei quali residenti solo in questi luoghi. Oltre alla fauna terrestre sorprende anche e forse maggiormente la fauna acquatica. Le Whitsunday Islands si trovano infatti vicinissime alla Grande Barriera Corallina australiana. Nel nostro viaggio abbiamo potuto nuotare perfino con le balene. In questo articolo ti daremo tutti i consigli necessari per organizzare al meglio la visita delle meravigliose Whitsunday Islands.

In questo articolo

Quando andare e quanto rimanere alle Whitsunday Island

Pochi blog lo specificano, ma dopo la nostra esperienza ci sentiamo di consigliare questo accorgimento. Il clima è sempre abbastanza caldo in tutto l’arcipelago con tempo variabile nella stagione invernale (estiva per noi) e soleggiato durante l’estate (il nostro inverno). Quello a cui devi fare attenzione non è tanto il clima, quanto alle ore di luce. Se vai durante il periodo invernale ti raccomandiamo di pernottare almeno una notte sulle isole poiché la giornata è troppo corta (il sole tramonta verso le 16.45) per la visita. Se invece deciderai di visitare questo fantastico posto in estate, basterà partire al mattino presto e rientrare la sera.

Whitsunday islands

Le isole più famose e battute sono Whitsunday Island, Hamilton Island, Daydream Island, Hayman Island, Hook Island e Border Island. Se trovi un tour che le tocca tutte e 5 puoi star sicura/o che non rimarrai deluso dall’esperienza. Ovviamente per un tour così lungo sono necessari almeno 4/5 giorni e circa €300/400. I tour di una sola giornata toccano le due isole principali ovvero Hayman Island e Whitsunday Island con la famosissima Whitehaven Beach, una spiaggia di finissima sabbia bianca lunga 7 km.

Come arrivare

La scelta più comoda è pernottare ad Arlie Beach, cittadina hippie a poche miglia dalle isole. Noi abbiamo fatto tappa qui con il nostro camper e abbiamo alloggiato al campeggio Flametree per $20 a notte a testa. Il campeggio con piscina è adiacente all’aeroporto del luogo ed è quindi comodo anche se deciderai di muoverti in aereo. Un servizio gratuito di navette ti porterà in 10 minuti al porto di Arlie Beach dove partono le barche per le Whitsunday.

Whitsunday Island – tour

Dal porto partono numerosi tour. Avrai un ampio margine di scelta e di prezzi: da un giorno fino ad una settimana. Il tour più economico, della durata di una giornata e che tocca le due isole principali costa circa €100. Nel prezzo è compreso il pranzo mentre la muta, necessaria visto che l’oceano non è mai troppo caldo, andrà noleggiata separatamente al costo di €15. Noi abbiamo viaggiato con la compagnia Big Fury! Eravamo in circa 25 persone e la guida, molto simpatica, ci ha raccontato la storia delle isole (ovviamente tutto in inglese), preparato da mangiare e accompagnato durante tutta la giornata.

Whitsunday Islands – lo Snorkeling

Tutti i tour che partono da Arlie Beach prevedono almeno una tappa per lo snorkeling. Noi siamo stati particolarmente fortunati e abbiamo potuto nuotare molto vicino ad una balena e al suo cucciolo ma comunque vada, qualsiasi esperienza sceglierai, ti lascerà un bellissimo ricordo. Se sei particolarmente amante del mare ti consigliamo di dedicare almeno due giorni alla visita perchè gli spots interessanti da vedere sono veramente moltissimi.

whitsunday islands

Whitsunday Islands – il regno delle Goanna

Saprai benissimo, se hai deciso di intraprendere un viaggio in queste terre, che l’Australia non è solo il regno di canguri e koala ma anche quello di ragni, serpenti, meduse e rettili. Quest’ultimo è il caso delle Whitsunday Islands che sono popolate dalle Goanna, delle iguane di circa 50-70 cm di lunghezza con una coda che può arrivare fino a 2 metri. Sono di colore marrone/verde con delle macchie gialle sul dorso. Apparentemente le Goanna paiono pericolose a causa dei loro artigli e denti affilati ma se non infastidite sono innocue per l’uomo. Ti si avvicineranno se sentiranno l’odore del cibo o alle volte solo per curiosità. Si nutrono principalmente di uova, roditori, altri rettili e insetti che usano ingoiare tutti in un solo boccone. Spesso stanno arrampicate sugli alberi con il dorso rivolto verso l’alto per potersi scaldare al sole.

Whitehaven beach

Whitsunday Islands – cosa portare

  1. Costume
  2. Impermeabile da usare in barca
  3. Crema solare
  4. Occhiali da sole
  5. Cappellino ben stretto causa vento
  6. Telo per la spiaggia
  7. Borsa impermeabile nella quale riporre lo zaino
  8. Action cam – (modello low cost)
  9. Maschera boccaglio e pinne vi vengono fornite in ogni tipo di tour ma se siete particolarmente affezionati ai vostri potete ovviamente portarli con voi

Prosegui la lettura

Se hai trovato informazioni utili e hai voglia di condividere questo articolo ci faresti un grande piacere. Se hai altre domande non esitare a scriverci nei commenti.

Vieni  a trovarci su Instagram dove postiamo gli scatti più belli delle nostre avventure.

Lascia un commento