Petra: tutti i consigli per non perdersi nulla

visitare petra

Il sito storico di Petra è uno dei più famosi al mondo ed è frequentato da milioni di visitatori ogni anno. Dopo esserci stati abbiamo capito quanto sia necessaria una piccola guida per non perdersi nulla dell’antica città costruita dalla civiltà dei Nabatei, nonché una delle sette meraviglie del mondo moderno. Petra – tutti i consigli per non perdersi nulla

In questo articolo

Quando andare a Petra

Il periodo compreso tra marzo e maggio coincide con l’alta stagione turistica a Petra. Il clima è caldo ma non troppo, l’escursionismo non comporta particolari pericoli e gli oleandri del Wadi Rum fioriscono rendendo il paesaggio ancora più spettacolare. Petra – tutti i consigli per non perdersi nulla

Il periodo che va da ottobre a fine novembre è un buon periodo per visitare Petra ancora con il caldo, prima che le piogge rendano impraticabili alcuni percorsi.

Freddissima di notte e tiepida durante il giorno, la città rosa d’inverno è quasi deserta e perfetta per essere visitata in solitudine scoprendone l’essenza più autentica. In questo periodo gli alberghi offrono i prezzi più vantaggiosi.

petra itinerario

Petra – itinerari consigliati

Per visitare il sito nella sua interezza è necessario almeno un giorno intero, ma se sei molto appassionato di storia e vorrai esplorare proprio tutto avrai bisogno ancora di mezza giornata. Ricordati che il tesoro, ovvero la parte più famosa di tutto il sito, si trova alla fine di una gola (siq) e nel periodo tra gennaio e febbraio la facciata viene raggiunta dai raggi del sole verso le 9 del mattino, per poi esserne abbandonata circa due ore dopo. Se il tuo desiderio è quello di vedere i raggi del sole che la colpiscono assicurati di chiedere alla gente del luogo informazioni precise in base al periodo di visita.

Qui di seguito ti proponiamo alcuni itinerari di diversa lunghezza che combinano alcuni dei siti imperdibili con esplorazioni fuori dai sentieri più battuti.

Mezza giornata

Attraversa il siq assaporando il momento in cui giungerai al Tesoro. Successivamente prima di arrivare al Teatro sali la scalinata fino al Sacrificio (punto 2 sulla mappa). Il percorso abbastanza ripido è di circa 30 minuti ed è consigliatissimo se si vuole vedere tutta la città dall’alto. In cima troverai una bandiera della Giordania e una tenda di beduini pronti a scaldarti con il loro buonissimo tè (2JD). Una volta sceso visita il teatro e poi dirigiti alle Tombe Reali. Ricordati che tutti i percorsi all’interno del sito sono abbastanza impegnativi (sopratutto in discesa) per via del terreno costituito principalmente da massi molto scivolosi. Vivamente consigliati sono degli scarponcini da hiking con suola bene strutturata che ti permetterà di non ruzzolare fino a valle. Petra – tutti i consigli per non perdersi nulla

Un giorno

Trascorri la mattina seguendo l’itinerario precedente per poi proseguire verso il punto 3 sulla mappa. Non farti spaventare da chi ti dice che per arrivare in cima ci vogliono tre ore. Dal teatro in massimo un’ora e mezza sarai arrivato e fidati che, nonostante la ripida salita finale, la fatica verrà sicuramente ricompensata. La vista infatti è delle più spettacolari. Davanti a te troverai il Monastero, uno dei luoghi più più belli di tutto il sito. Goditi questo spettacolo al tramonto, quando la maggior parte dei turisti saranno già rientrati per non camminare al buio, ovviamente porta una torcia elettrica per il ritorno, meglio se da testa.

petra map

Due giorni 

Trascorri la seconda giornata inerpicandoti lungo l’entusiasmante Wadi Muthlim (se aperto). Fermati per una sosta al Basin restaurant e smaltisci il pranzo esplorando la bellezza nascosta del Wadi Siyagh per poi tornare verso l’ingresso lungo la Strada delle Facciate.

Mi serve una guida per visitare il sito archeologico di Petra?

No, dopo aver preso il biglietto all’ingresso (per i costi clicca qui) potrai camminare liberamente per tutto il sito archeologico senza bisogno di accompagnatori.

Petra – orari

Il sito archeologico è aperto tutti i giorni dalle 6 alle 16 o 17 (ultimo orario di ingresso), in estate fino alle 18.30. L’uscita è a piacere.

petra monastero

Posso dormire all’interno del sito di Petra?

In pochi lo sanno ma molta gente entra con zaino e tenda per poter campeggiare all’interno del sito e godersi la notte stellata. Non c’è alcun divieto in merito ma questa informazione è sconosciuta alla maggior parte dei turisti. Per capire dove è meglio piantare la tenda rivolgiti alla gente locale, sapranno sicuramente aiutarti.

Dove mangiare all’interno del sito di Petra

All’interno del sito ci sono molte tende beduine alcune delle quali adibite al servizio ristorazione, oltre ad alcuni locals disposti a cucinarti un pranzo al momento.

Petra by night

Petra sotto le stelle è sicuramente un’esperienza magica. Se ne avrai la possibilità ti raccomandiamo il periodo invernale dove silenzio e solitudine saranno delle attrattive reali a differenza del periodo estivo. Tuttavia anche durante l’alta stagione è una gita da non perdere. Il costo del biglietto è di JD17 (€21,45) ed è gratis per i bambini al di sotto dei 10 anni. ll tour dura due ore con partenza alle 20:30 dal visitor center ogni lunedì, mercoledì e giovedì. Per ulteriori dettagli consulta questo sito

Prosegui  la lettura

petra itinerari consigliati

Se hai trovato informazioni utili e hai voglia di condividere questo articolo ci faresti un grande piacere.

Se hai altre domande non esitare a scriverci nei commenti.

Vieni  a trovarci su Instagram dove postiamo gli scatti più belli delle nostre avventure.

2 risposte a “Petra: tutti i consigli per non perdersi nulla”

  1. Ciao, innanzitutto complimenti per il blog! Molto bello.
    Volevo chiederti se a Petra si può portare il drone
    Grazie
    Marco

    1. Ciao Marco
      Grazie mille 🙂
      Non ci sono espliciti divieti per quanto riguarda l’uso del drone quindi direi che lo puoi portare! Ovviamente sempre con la dovuta discrezione e rispetto delle norme.

Lascia un commento