Bonus Bici, come richiederlo, attenzione al Click Day

Bonus bici, come richiederlo

In questo articolo

Cos’è il bonus mobilità?

Il bonus bici o più correttamente bonus mobilità è un’iniziativa promossa dal Ministero dell’ambiente che permette di ottenere uno sconto del 60% sul valore di acquisto di una bicicletta o monopattino fino ad un massimo di € 500.

Come funziona il bonus mobilità e come richiederlo

Il buono mobilità può essere fruito utilizzando una specifica applicazione web che è in via di predisposizione e sarà accessibile, anche dal sito istituzionale del Ministero dell’ambiente, entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale attuativo del Programma buono mobilità (quindi non prima della seconda metà di luglio). Per accedere all’applicazione è necessario disporre delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Il servizio SPID che ti consiglio è sicuramente SIELTE, l’unico che ha la possibilità di registrarsi via webcam gratuitamente.

Una volta caricata la fattura il rimborso del 60% della spesa fino ad un massimo di €500 avverrà in pochi giorni, e verrà erogato sul conto corrente del cittadino che avrà inserito il proprio IBAN sul portale.

La domanda che tutti si stanno facendo è se i fondi stanziati saranno sufficienti per coprire le richieste di tutti. Probabilmente no ed è per questo che varrà l’ordine cronologico di caricamento della fattura sul portale.

Validità bonus mobilità

Il bonus mobilità è valido per tutti gli acquisti fatti dal 4 maggio 2020 al 31 dicembre 2020. Per quegli acquisti fatti dal 4 maggio fino all’apertura dell’applicativo web di cui vi parlavamo sopra, è previsto il rimborso al beneficiario. Per ottenere il contributo sarà necessario allegare la fattura (non lo scontrino) all’istanza da presentare via web quando l’applicativo sarà disponibile. Per chi acquistasse invece dal giorno di inizio operatività dell’applicazione web è previsto uno sconto diretto da parte del fornitore del bene richiesto sulla base di un buono di spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web.

Chi può usufruire del bonus bici?

Possono usufruire del buono mobilità per l’anno 2020 i maggiorenni che hanno la residenza (e non il domicilio):

  • nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti)
  • nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti)
  • nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti
  • nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti) -> le città metropolitane prese in considerazione sono Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino, Venezia.

Cosa posso acquistare con il bonus mobilità?

Il buono mobilità può essere richiesto una sola volta e per l’acquisto di un solo bene o servizio tra quelli di seguito elencati:

  • biciclette nuove o usate, sia tradizionali che a pedalata assistita;
  • handbike nuove o usate;
  • veicoli nuovi o usati per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (es.  monopattini, hoverboard, segway);
  • servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.

In che negozi posso usare il bonus mobilità?

Per la fase 1 (quella prima dell’avvio dell’applicativo online)  puoi acquistare la bici o il veicolo per la mobilità personale in qualsiasi negozio. Basta che venga rilasciata la fattura.

Nella fase 2 (quella dopo l’introduzione dell’applicativo online), sulla piattaforma che sarà rilasciata e comunicata attraverso il sito del Ministero dell’Ambiente sarà pubblicato l’elenco di tutti i negozianti aderenti all’iniziativa.

E’ possibile acquistare online?

Si, con le medesime regole specificate per l’uso del bonus nei negozi fisici nel paragrafo sopra.

Rischi

I fondi stanziati potrebbero non essere sufficienti e considerando che i buoni sconto verranno assegnati in base all’ordine di arrivo delle domande questo fa pensare ad un click day (sperando nel buon funzionamento della piattaforma).

Itinerari in bici

Ma perchè usufruire del bonus mobilità se poi la bici la si lascia chiusa in cantina? Vi proponiamo in questo articolo alcuni itinerari di difficoltà differente per lasciare che la vostra nuova bici vi porti alla scoperta di alcuni dei luoghi più belli della provincia di Brescia.

Monte Isola in bici

Monte Isola in bici

Monte isola in bici Lunghezza percorso: 10 Km Tempo di percorrenza: h 1:00 Difficoltà: Facile 1/5 Tappe: Peschiera Maraglio – Sensole 1,5 km Sensole – Siviano 2,3 km

Leggi Tutto »

Lascia un commento